Noi Cittadini

l'altro punto di vista

Unione dei comuni e questi sarebbero "democratici"?

Domani, mercoledì 19, se ne parla in commissione (per chi vuole alle 18 in Municipio), senza entrare nuovamente sull'opportunità di quando e come farla, ne ho già parlato QUI, e del metodo bulgaro, QUI un precedente post, vediamo quale è lo Statuto proposto.

Lo Statuto è la carta d'identità, detta le norme fondamentali insomma è la "Costituzione" del nuovo ente parrebbe quindi scontato dire che deve essere scritto con attenzione per avere norme chiare e precise e che non si prestino a interpretazioni. 

Ad esempio, per un qualche misterioso motivo in questa unione (a differenza delle altre nascenti unioni della provincia) i comuni acquistano la comproprietà della sede ufficiale, un edificio in comune di Pianoro, a parte il fatto che non se ne capisce l'utilità, ma lascio a voi l'interpretazione dell'articolo che fissa le modalità di compartecipazione:

I Comuni che intendono aderire all’Unione trasferiranno una quota  del valore dell’immobile sito in Viale Risorgimento, 1 a Pianoro -iscritto nel conto del patrimonio dell’Unione al netto del residuo debito del mutuo relativo, da ripartire in base alle percentuali di adesione all’Unione calcolate in ragione del 50% della popolazione e del 50% della superficie dei Comuni

I comuni trasferiranno una quota, dove? Del valore dell'immobile, quanto vale? Una stima? Domande che ho ovviamente fatto la volta precedente ma che, almeno per ora, non hanno avuto risposta.

Partecipazione dei cittadini, sussidiarietà, gli altri statuti hanno capitoli interi sull'argomento, in questo il tema viene liquidato in poche battute.

Comunque per chi volesse approfondire qui trovate il testo annotato (Statuto_unione_marzo.pdf)

Chicca finale anche nello statuto dell'unione è previsto il referendum popolare, indovinate quale argomento non potrà, oltre ovviamente a bilancio e simili, essere sottoposto a referendum?

Bravi l'urbanistica, a scanso di pericoli sia mai che il popolo voglia di nuovo riproporre un referendum, lo vietiamo e buona notte. E hanno ancora il coraggio di definirsi democratici

Visualizzazioni: 256

Commento

Devi essere membro di Noi Cittadini per aggiungere commenti!

Partecipa a Noi Cittadini

Commento da noi cittadini su 4 Aprile 2014 a 22:16

FACCIAMO SENTIRE LA NOSTRA VOCE, PARTECIPIAMO NUMEROSI AL PROSSIMO CONSIGLIO COMUNALE - Martedì 8 aprile, ore 18.00.

Il ritrovo è in Piazza Bracci davanti al comune alle 17.45, per poi salire insieme nella sala di consiglio.

Nel precedente consiglio comunale del 25 marzo la delibera sull'Unione dei Comuni non è passata.

Ci riproveranno con il prossimo consiglio comunale di martedì 8 aprile.

La Lista Civica NOI Cittadini non comprende l'utilità di questa unione, dicono serva per realizzare “economie di scala”, ma stiamo ancora aspettando che lo dimostrino con i numeri e non solo con le chiacchiere.

Serve, dicono, a gestire i servizi assieme, ma le convenzioni si possono fare ugualmente.

Bisogna farla, dicono, perchè lo chiede la Regione, ma non è assolutamente vero che l'Unione debba essere questa, potremmo infatti realizzarla con il solo comune di Ozzano.

Di certo c'è sicuramente che il nostro comune dovrà sborsare più di 200.000 euro per acquistare la comproprietà di un immobile situato nel comune di Pianoro.

Come è altrettanto certo che lo statuto prevede strane norme in base alle quali i comuni montani possono riunirsi in sedute ristrette per decidere su affari di loro interesse cosa invece non prevista per i comuni di San Lazzaro e Ozzano.

Un dato di fatto: ancora una volta non si è voluto lasciare la decisione al prossimo consiglio comunale (questo ormai è come lo yogurt scaduto!), sottoponendo la proposta ai cittadini in occasione delle prossime elezioni amministrative, ma si vuole decidere per il prossimo futuro vincolando la prossima amministrazione.

Di certo c'è che nel nuovo statuto sarà vietato il referendum sulle decisioni urbanistiche, mettendo così l'ennesimo bavaglio alla volontà popolare.

Di certo, in ultimo, c'è che verrà istituito l'ennesimo nuovo ente di secondo grado, alla faccia della semplificazione e della sussidiarietà.

Lista Civica NOI Cittadini, l'alternativa credibile!

Salviamo il paesaggio

Forum Italiano dei Movimenti Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori

Sabato 29 Ottobre abbiamo dato vita formalmente ad un nuovo importante soggetto nazionale: il Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio e al contemporaneo avvio della nuova campagna nazionale "Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori".

Il resoconto della giornata su questo link

mentre su questo link la registrazione filmata degli interventi principali

© 2019   Creato da massimo bertuzzi.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Privacy Policy