Noi Cittadini

l'altro punto di vista

Arretrati "Prima Pagina"

Di cosa, e soprattutto di quanto, si sta parlando L'approccio con i documenti e le tavole di un piano urbanistico non è spesso agevole per chi, di solito, non si occupa di questi argomenti. Abbiamo perciò cercato di sintetizzare il piano in una tavola dove sono indicate le aree di espansione con indicate le previsioni in metri quadrati delle nuove costruzioni previste Fate clic sull'immagine per allargare a pagina intera

In Rosso sono indicate le aree residenziali, in Verde le aree produttive di nuova realizzazione, in Viola le aree da riqualificare, è poi indicata in Blu l'area dove si prevede la realizzazione del nuovo polo per terziario/commerciale/servizi di via Caselle Per chi volesse approfondire questo è il Link al sito ufficiale contenente i documenti del Piano Strutturale Comunale adottati.

Commento

Devi essere membro di Noi Cittadini per aggiungere commenti!

Partecipa a Noi Cittadini

Commento da massimo bertuzzi su 30 Novembre 2012 a 11:37

Dalla rete Stop al consumo di Territorio

Pubblicato sul sito nazionale (in home page): BRAVI !!!!
Un abbraccio, Alessandro Mortarino per segreteria Movimento nazionale Stop al Consumo di Territorio

 

Commento da massimo bertuzzi su 30 Novembre 2012 a 11:36

Stop al consumo di territorio (marco Boschini Assessore Comune di Colorno)

 

Ciao Massimo, aderisco volentieri e convintamente alla vostra battaglia, ovviamente a titolo personale non potendo coinvolgere direttamente l'Associazione Comuni Virtuosi. Non ho il tempo materiale di scrivere la lettera, quindi metti pure la mia firma sotto l'appello. A presto e in bocca al lupo,

Marco Boschini

Assessore Programmazione del territorio, (urbanistica e ambiente), Patrimonio del Comune di Colorno (PR)

Commento da massimo bertuzzi su 30 Novembre 2012 a 11:34

Stop al consumo di territorio (una lettera da Luca Mercalli)

Avete fatto bene a costituire il comitato, a raccogliere le firme e dovete continuare su questo piano, mettendo l'amministrazione di fronte alle pesanti responsabilità che derivano da una modifica irreversibile del territorio. .
Poi organizzate una pacifica e festosa marcia, la domenica, in centro paese, con volantinaggio che sensibilizza sulla perdita di suolo irreversibile.
Aprite un presidio permanente davanti al municipio, bastano turni di poche persone con un gazebo e un po' di cartelli, meglio se riuscite a coinvolgere anche giovani e bambini, che rivendichino il loro futuro, compromesso dalle scelte di oggi.
Scrivete lettere ai giornali locali e nazionali (mandate una copia per conoscenza anche al sindaco, con tutti gli indirizzi degli organi di stampa a cui l'avete inviata, magari non la pubblicheranno, ma il personaggio saprà che la voce è stata sparsa urbi et orbi), aprite un sito internet dove scrivete queste cose, con nomi e cognomi degli amministratori che hanno in animo questi progetti.
Informate anche l'Unione Europea che è sensibile al consumo di suolo:
http://ec.europa.eu/environment/soil/index_en.htm
http://www.eea.europa.eu/publications/eea_report_2006_10
Insomma agitatevi. E ricordate che siete solo voi che vi potete salvare, il territorio o è amato e protetto dai propri abitanti, ovviamente in numero rilevante, oppure non è con i profeti dall'esterno che lo salverete. Se la maggioranza vuole cemento, avrete cemento.

Buona fortuna
Luca Mercalli

 

Commento da massimo bertuzzi su 30 Novembre 2012 a 11:33

Sospeso (definitivamente?) il Civis

 

 

SOSPESI  I LAVORI DEL CIVIS.

DICHIARAZIONE CONGIUNTA COMUNE DI BOLOGNA E ATC
Comunicato stampa congiunto Comune di Bologna e Atc, a firma
del sindaco Virginio Merola e del presidente di Atc Francesco Sutti.

"Comune  di  Bologna  e  ATC  annunciano che la Direzione dei Lavori per la
realizzazione  del progetto Civis, in capo ad ATC quale stazione appaltante
e soggetto attuatore, ha notificato oggi all’Associazione Temporanea
d’Impresa appaltatrice, Irisbus-CCC, la sospensione delle attività dell’appalto, ritenendo tale provvedimento doveroso, in particolare a tutela dell’interesse pubblico. (continua a leggere)

.

Commento da massimo bertuzzi su 30 Novembre 2012 a 11:32

Noi Cittadini aderisce a #salvaiciclisti

 

Noi Cittadini sposa la campagna internazionale "Salvaiciclisti" per la sicurezza degli utenti delle due ruote, lanciata dal Times e riproposta da numerose testate, fra cui Repubblica.

(continua a leggere)

 

Commento da massimo bertuzzi su 30 Novembre 2012 a 11:31

RIFIUTI, PROFITTI E SENSO CIVICO

 

Nei giorni scorsi sono passati numerosi articoli sui quotidiani locali con fotografie poco decorose di montagne di rifiuti lasciate in stato di abbandono (via Jussi, via Jussi 2, via Kennedy, via Galletta), che riportano alla mente le situazioni di emergenza rifiuti vissute in altra parte d’Italia non troppo tempo fa.
Commento da massimo bertuzzi su 27 Novembre 2012 a 10:06

Noi Cittadini non vogliamo presentarci alle prossime elezioni comunali semplicemente con un programma elettorale, ma vogliamo arrivare a quell'appuntamento fra un anno e mezzo con cose concrete già fatte o in realizzazione, perché PER fare non occorre essere al governo della città; e sufficiente pensare,immaginare,essere insieme e partecipare".

La lista civica Noi Cittadini, che e nata soprattutto dall'esigenza di attivare sul territorio la partecipazione delle persone alla vita politica e amministrativa locale,con questa iniziativa si propone di creare dei gruppi di lavoro che producano progetti da realizzare subito sui temi salienti che riguardano la nostra città, nonché visioni e prospettive PER generare soluzioni nuove.

Soluzioni ai temi del lavoro, dei servizi fondamentali alla persona e della solidarietà, della tutela del territorio, di una nuova urbanistica a consumo zero di territorio (attraverso la ristrutturazione del patrimonio esistente), delle risorse energetiche locali, della raccolta dei rifiuti (che sono patrimonio di materie prime della città e non un problema di smaltimento), del recupero e rilancio dell'agricoltura (che e opportunità di sicurezza alimentare PER il territorio e nuova opportunità di lavoro PER i giovani).

 

 

 

Partecipiamo pertanto numerosi e aiutiamoci PER riprendere in mano le sorti del nostro territorio!

 

Commento da noi cittadini su 2 Marzo 2012 a 17:11

 

E' in distribuzione il Volantone di ottobre 2011

 

In questo volantone:

Aggiornamenti sul futuro dell'Ospedale Bellaria

Aggiornamenti sullo stato dei referendum comunali sul POC

Supertassa sui passi carrai

Da qui puoi scaricarne una copia Volantone5_A4.pdf

Commento da noi cittadini su 24 Febbraio 2012 a 22:56

Appello per il sostegno economico del ricorso legale contro la bocciatura dei referendum

Riceviamo dal Comitato Cittadino per la difesa del territorio e del paesaggio questo appello, al quale ci associamo:

Carissimi, questo è un appello a sostenere economicamente il nostro ricorso legale alla magistratura contro la bocciatura dei referendum popolari che chiedevano ai cittadini cosa pensano della nuova espansione edilizia a San Lazzaro di oltre 1000 nuove case.

Nel mese di Luglio avevamo presentato, contro la nuova espansione edilizia di San Lazzaro (oltre 1000 nuove case), approvata poi nel mese di Dicembre, quattro richieste di referendum popolari, perché i cittadini potessero esprimersi su questa scelta, a nostro avviso scellerata e priva di qualsiasi utilità per la comunità.

Ogni comune deve, all'inizio di ogni mandato, nominare una "commissione di garanti" preposta a valutare le proposte di referendum, ma il nostro comune era inadempiente e non lo aveva fatto.

Questo ci ha fatto perdere oltre due mesi.

Nel mese di Novembre la neo-nominata commissione di garanti (due su tre scelti dagli stessi proponenti il piano di espansione edilizia, la maggioranza PD guidata dal sindaco Macciantelli) si è espressa con due voti sfavorevoli ed uno favorevole: il commissario favorevole, l'unico nominato "esterno" dall'Ordine degli Avvocati, al contrario degli altri due, ha però dettagliato estesamente le motivazioni per cui il suo voto era difforme dai suoi colleghi.

Abbiamo a questo punto fatto un ricorso d'urgenza alla magistratura, chiedendo la sospensiva del procedimento di approvazione del POC (il Piano Operativo Comunale), ma purtroppo i tempi stretti non hanno permesso al magistrato di esprimersi in tempo.

Frattanto, il sindaco Macciantelli e la sua maggioranza in consiglio comunale, benché sollecitati vigorosamente a sospendere per alcune settimane l'iter di approvazione, in attesa del giudizio della magistratura sull'ammissibilità dei referendum - dopo una clamorosa fiaccolata che ha raccolto centinaia di cittadini - ha ritenuto di non tener in alcun conto tale richiesta ed ha approvato nell'ultima seduta del consiglio comunale di Dicembre il citato POC.

Martedì 10 Gennaio alle ore 12.15, il magistrato che ha in carico il ricorso effettuerà la prima udienza per decidere se vi sono fondati motivi per accogliere il ricorso o respingerlo: è chiaro che se l'ammissibilità dei quesiti verrà riconosciuta, questo sarà un grosso smacco per l'Amministrazione Comunale.

Il sindaco ha ignorato la legittima richiesta di espressione della volontà popolare, nella migliore tradizione della casta partitica: il maggiore interessato a richiedere tale parere popolare su un tema così importante e controverso sarebbe dovuto essere lui stesso, purtroppo così non è stato e questo prevaricatorio atteggiamento noi potrà che avere nuove ricadute anche sul consenso della maggioranza.

Il magistrato esprimerà il suo parere questo martedì, 10 Gennaio: non sappiamo ancora le ricadute di questa udienza (molto probabilmente, alla luce del POC approvato poco si potrà fare), ma il suo giudizio sarà comunque importante.

Vi chiediamo, se pensate che sia giusto potersi esprimere sulla gestione del territorio in cui viviamo, difendere il terreno agricolo e non costruire più nel nostro comune, di sostenerci e di farlo anche economicamente per le spese legali di cui ci siamo fatti carico: in allegato c'è la nota proforma dell'avvocato (renderemo sempre pubbli

Commento da noi cittadini su 6 Gennaio 2012 a 18:50

Bocciati i Referendum !!!


 

I quattro referendum sull'urbanistica sono stati dichiarati inammissibili dal Comitato dei garanti.

Il giudizio però è stato espresso non all'unanimità bensì a maggioranza; infatti, uno dei membri non solo non ha condiviso questa posizione, ma ha inteso lasciare a verbale le proprie considerazioni segnalando tra l'altro che, le motivazioni che sono state prodotte per dichiarare l'inammissibilità, poggiavano su "adempimenti a carico dei promotori che possono, in concreto, rivelarsi sostanzialmente inesigibili e che si tradurrebbero, in buona sostanza, in un ostacolo sproporzionato alla partecipazione dei cittadini all'attività politica ed amministrativa del Comune" , segnalando che era invece necessario "indagare la coerenza di tali previsioni con i principigenerali, tra cui si rinviene quello del favor per l'ammissibilità dei referendum, quale istituto dipartecipazione popolare, da cui discende la natura delle cause della sua inammissibilità qualiprevisioni di stretta interpretazione".

Un pronunciamento insomma che lascia molti dubbi e che ci riserviamo quindi di commentare più dettagliamente nei prossimi giorni.

Di seguito alleghiamo i relativi documenti:

Il parere: Giudizio_di_ammissibilita'.pdf

I verbali delle sedute del Comitato dei garanti: VERBALE1.pdfVERBALE2.pdf ,VERBALE3.pdfVERBALE4.pdf ,VERBALE5.pdf allegato_al-verbale%205.pdfallegato_verbale5.pdf

Intanto il sindaco ha risposto alla lettera inviata dai rappresentanti dei promotoridel referendum.

La lettera riportata sul sito del movimento

Commento da massimo bertuzzi su 14 Novembre 2011 a 9:50

Il Volantone di ottobre 2011

In questo volantone:

Aggiornamenti sul futuro dell'Ospedale Bellaria

Aggiornamenti sullo stato dei referendum comunali sul POC

Supertassa sui passi carrai

Da qui puoi scaricarne una copia Volantone5_A4.pdf

Commento da massimo bertuzzi su 23 Ottobre 2011 a 23:02

Assemblea pubblica per salvare l'Ospedale Bellaria

Commento da massimo bertuzzi su 1 Ottobre 2011 a 0:38

il 19 settembre è l'ultimo giorno utile per firmare, presso l'ufficio elettorale del Comune (accesso dal portico della via Emilia).

Perché firmare

“In un momento drammatico come questo, con il Governo italiano commissariato dall’Europa, il Paese ha piu’ che mai bisogno di un Parlamento pienamente rappresentativo, capace di prendere decisioni impegnative ma condivise da tutti. Affidando la nomina dei parlamentari a pochi capipartito, la legge elettorale che chiamiamo Porcellum li ha separati dai cittadini, facendoli apparire come una casta di privilegiati. Vogliamo impedire che la “legge porcata” sporchi anche il prossimo Parlamento: lo dicono in troppi da 6 anni, ma il porcellum è ancora lì. Firmate per consentire al popolo di abrogarla. Firmate per ridare al cittadino il diritto costituzionale di scegliere i propri rappresentanti attraverso i collegi uninominali. Firmate per rafforzare e migliorare il sistema bipolare italiano e assicurare l’alternanza politica, consentendo ai cittadini di scegliere i parlamentari e chi deve governare il Paese.”

 

Commento da massimo bertuzzi su 13 Settembre 2011 a 11:40

MARTEDI’ 21 GIUGNO PRESENTAZIONE DELLA COMUNITA’ ENERGETICA



Martedì 21 giugno, alle ore 20.30, in Mediateca, verrà presentata l’associazione Comunità Energetica, impegnata nella progettazione e realizzazione di un impianto fotovoltaico da realizzare sul tetto della scuola elementare Fantini.

Per approfondimenti e adesioni Link al sito della Comunità energetica

Qui  approfondimenti La_Comunita_energetica.pdf

Commento da massimo bertuzzi su 6 Maggio 2011 a 23:52

S. Lazzaro una città "espansiva" 

 

Commento da massimo bertuzzi su 2 Maggio 2011 a 12:37
E' questo il futuro che vogliamo per S. lazzaro?
Commento da noi cittadini su 22 Aprile 2011 a 23:42

Infiltrazioni mafiose a Bologna

 

Anche ieri, durante la serata di presentazione del Piano Operativo Comunale organizzato dalla lista civica, abbiamo ribadito le nostre preoccupazioni su chi si possa celare dietro una società fiduciaria che è titolare di almeno due delle società (selezionate con un semplice “Avviso pubblico” e non attraverso un bando di gara, giova ricordarlo) con le quali l’amministrazione comunale di S. Lazzaro sta sottoscrivendo accordi urbanistici, accordi che, lo ribadiamo, non andrebbero sottoscritti in ottemperanza del codice nazionali dei contratti. I motivi sono chiaramente espressi dall’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici : “Come è noto, la disciplina in tema di intestazione fiduciaria dei soggetti appaltatori si ricollega all’esigenza di evitare che la stazione appaltante perda il controllo del vero imprenditore che ha partecipato alla gara; sicché, tranne il caso in cui l’intestazione fiduciaria concerna società appositamente autorizzate ai sensi della legge 23 novembre 1939, n. 1966, le quali, a loro volta, abbiano comunicato alla amministrazione l’identità dei fiducianti, l’acclarata intestazione fiduciaria comporta l’esclusione dalla partecipazione alle gare e la preclusione alla stipulazione dei contratti” In parole povere le amministrazioni pubbliche non possono sottoscrivere contratti con società della quali non si conosce l’identità dell’imprenditore, regola questa finalizzata ad impedire infiltrazioni mafiose e tentativi di riciclaggio di fondi illeciti. Che la provincia di Bologna fosse a rischio infiltrazioni lo si sapeva e che lo fosse il nostro comune lo si poteva facilmente intuire, visto l’alto valore degli immobili e dei terreni, ora è certo, con l’arresto di ieri di Francesco Ventrici che gestiva una agenzia immobiliare proprio a S. Lazzaro è stato accertato il forte interesse della ndrangheta per il mercato edilizio sanlazzarese. In questa preoccupante situazione determinata da una infiltrazione oramai endemica delle mafie nella nostra regione è impensabile che l’amministrazioni si ostini ad ignorare le nostre sollecitazioni finalizzate a chiedere, come rimarca l’Autorità di vigilanza, l’identità dei fiducianti (ossia dei veri imprenditori interessati alle operazioni immobiliari), pena la nullità degli accordi. primaPagina.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 8 Aprile 2011 a 15:59

Arriva il P.O.C.

Per approfondimenti i documenti, le proposte di contratto e le zone di espansione le trovate a questa pagina del sito

Il volantino della serata da stampare e diffondere volantino_serata_poc.pdf

Commento da massimo bertuzzi su 26 Marzo 2011 a 12:57
Commento da massimo bertuzzi su 11 Gennaio 2011 a 9:25
Il volantone autunnale

Nel nuovo volantone novembrino tutto sulla mobilità sostenibile:
• Festa della bicicletta: un altro successo
• L’attività in Consiglio
• Per una rete di percorsi ciclabili
• I costi della rete di trasporto pubblico
• Il treno a San Lazzaro, la testimonianza di un utente
• Buone notizie
• San Lazzaro di Savena, giretto in villa o rete ciclabile?


scarica il volantone in formato pdf
Volantone3_A4 200.pdf

Salviamo il paesaggio

Forum Italiano dei Movimenti Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori

Sabato 29 Ottobre abbiamo dato vita formalmente ad un nuovo importante soggetto nazionale: il Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio e al contemporaneo avvio della nuova campagna nazionale "Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori".

Il resoconto della giornata su questo link

mentre su questo link la registrazione filmata degli interventi principali

© 2019   Creato da massimo bertuzzi.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Privacy Policy