Noi Cittadini

l'altro punto di vista

Arretrati "Prima Pagina"

Di cosa, e soprattutto di quanto, si sta parlando L'approccio con i documenti e le tavole di un piano urbanistico non è spesso agevole per chi, di solito, non si occupa di questi argomenti. Abbiamo perciò cercato di sintetizzare il piano in una tavola dove sono indicate le aree di espansione con indicate le previsioni in metri quadrati delle nuove costruzioni previste Fate clic sull'immagine per allargare a pagina intera

In Rosso sono indicate le aree residenziali, in Verde le aree produttive di nuova realizzazione, in Viola le aree da riqualificare, è poi indicata in Blu l'area dove si prevede la realizzazione del nuovo polo per terziario/commerciale/servizi di via Caselle Per chi volesse approfondire questo è il Link al sito ufficiale contenente i documenti del Piano Strutturale Comunale adottati.

Commento

Devi essere membro di Noi Cittadini per aggiungere commenti!

Partecipa a Noi Cittadini

Commento da massimo bertuzzi su 29 Novembre 2010 a 12:32
Una rete ciclabile per San Lazzaro

Martedì 12 ottobre 2010 all'ordine del giorno del consiglio comunale Odg.Consiglio del 12.10.2010.pdf

verranno proposte all'approvazione gli indirizzi per il piano del traffico, indirizzi condivisibili ma, noi crediamo un po' debolucci e generici, specialmente per quanto riguarda la mobilità ciclabile vedi documento indirizzi PGTV - Allegato.pdf

Abbiamo quindi pensato di contribuire all'elaborazione del piano attraverso un ordine del giorno OdG Bertuzzi rete ciclabile.pdf che presenta la nostra proposta di rete ciclabile OdG Bertuzzi - Proposta rete ciclabile.pdf

Commento da massimo bertuzzi su 9 Ottobre 2010 a 15:53

Giovedì 30 settembre alle ore 21

Sala di città, palazzo municipale

Assemblea della lista civica

Primo anno di attività "resoconto"

per approfondire consigliComunali_a Tutto Settembre.pdf

attiDepositati_a Tutto Settembre.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 27 Settembre 2010 a 16:20

TUTTO ESAURITO

PRENOTAZIONI CHIUSE PER RAGGIUNTO LIMITE DI ISCRIZIONI

FESTA DELLA BICICLETTA

(biziclàtta e susezza)

Domenica 26 settembre 2010


Vi invitiamo a partecipare alla bicicletta con pranzo (cucina tipica bolognese) per la Festa della Bicicletta organizzata da Noi Cittadini. In questa occasione verrà presentata la nostra proposta di rete di piste ciclabili per San Lazzaro.

Ritrovo ore 10.00 in Piazza Bracci a S. Lazzaro ed a Idice alle 10.45 davanti alla Chiesa di S. Gabriele.


Quota iscrizione comprensiva di contributo per il pranzo:

Euro 15,00 adulti;

Euro 7,00 bambini dai 6 – 12 anni;

Gratis bambini 0 – 5 anni.


Le iscrizioni si raccolgono fino al 20 settembre (anticipo Euro 5,00)

per prenotarsi contattare:

329/39.57.537 Letizia oppure 338/41.77.629 Francesco

e-mail: remorhaz@libero.it (inserire nell’oggetto “biciclettata”)


Per chi non potesse aggregarsi alla biciclettata, appuntamento alle 11.00 al parcheggio dello Stadio Kennedy

(angolo Via Kennedy – Via Giovanni XXIII)


DOPO LA FATICA IL GUSTO

scarica e distribuisci il volantino

Volantino Festa Bicicletta.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 10 Settembre 2010 a 9:24

nel volantone di luglio:

volantoneLuglio.jpg

TRASPARENZA E PARTECIPAZIONE

- Ovvero quando i due PD (con e senza L) concordano

IL SUOLO MINACCIATO

- La serata di presentazione del film

SULLA PARTECIPAZIONE

- Un contributo dell'ex Presidente del Consiglio comunale

SFM SAN LAZZARO

- Un potenziale da sfruttare e migliorare

- La lettera del Vicepresidente della Provincia di Bologna in risposta alla nostra petizione

TIRA UNA BRUTTA ARIA

- Dall'assemblea organizzata dal PRC e dal Coordinamento genitori di via Poggi un allarme sullo stato dell'aria, e dei nostri polmoni

UN'IDEA PAZZA? FORSE NO

- Una proposta per rilanciare il commercio e la vivibilità della via Emilia

Scarica il volantone

Volantone Luglio.pdf

============================================================

.

Riprendiamoci la città

L’amministrazione comunale sta progettando il POC, dietro questa innocente sigla si nasconde il futuro di S. Lazzaro. Per determinare quando, dove e come si costruirà l’amministrazione ha lanciato un bando pubblico aperto a: costruttori e proprietari di aree edificabili. Lo sviluppo della nostra Città è affidato alla “concertazione” tra costruttori, proprietari di aree e Amministrazione Comunale, mentre i cittadini possono solo restare a guardare. La Lista Civica “Noi Cittadini” crede che il futuro della città e del territorio lo debbano determinare anche coloro che nella città vivono e lavorano e non solo i costruttori e i proprietari dei terreni. Disegniamo assieme il futuro della nostra città.
Firma
la nostra petizione perché S. Lazzaro sia davvero casa nostra

Scarica il file per la raccolta delle firme:
Petizione_partecipazione_POC_A4.pdf
Petizione_partecipazione_POC_A3.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 13 Luglio 2010 a 10:22
Volantone di Maggio

Nel volantone di maggio:

IL TERZO POLO

la Lista Civica unica vera voce di opposizione

CIVIS: UN MEZZO A CARO PREZZO

Costa più del doppio di un normale filobus ed è già fuori produzione

BELLARIA: CHIUDE LA CHIRURGIA GENERALE

GUIDA CON PRUDENZA, IL BILANCIO TI ASPETTA

PRESIDENTE ASCOM: PER IL DETTAGLIO BUONE INTENZIONI IN LISTA D’ATTESA

COME È GRANDE LA DISTRIBUZIONE A SAN LAZZARO

POLO CASELLE, L’ARRICCHIMENTO DELLA PROPRIETÀ E I COSTI PER LA COMUNITÀ

PROMESSE NON MANTENUTE SULL’APERTURA DI VIA POGGI

Scarica il volantone

Volantone A4 - x Sito Web Maggio_2010.pdf

============================================================

.

Riprendiamoci la città

L’amministrazione comunale sta progettando il POC, dietro questa innocente sigla si nasconde il futuro di S. Lazzaro. Per determinare quando, dove e come si costruirà l’amministrazione ha lanciato un bando pubblico aperto a: costruttori e proprietari di aree edificabili.
Lo sviluppo della nostra Città è affidato alla “concertazione” tra
costruttori, proprietari di aree e Amministrazione Comunale
,
mentre i cittadini possono solo restare a guardare.
La Lista Civica “Noi Cittadini” crede che il futuro della città e del
territorio lo debbano determinare anche coloro che nella città vivono e
lavorano e non solo i costruttori e i proprietari dei terreni.
Disegniamo assieme il futuro della nostra città.
Firma
la nostra petizione perché S. Lazzaro sia davvero casa nostra

Scarica il file per la raccolta delle firme:
Petizione_partecipazione_POC_A4.pdf
Petizione_partecipazione_POC_A3.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 5 Maggio 2010 a 10:45
26 aprile 2010 "il suolo minacciato"

Commento da massimo bertuzzi su 27 Gennaio 2010 a 22:58
Presentata la proposta di bilancio per l'anno 2010

cominciamo con la relazione Relazione_Programmatica2010_2012.pdf

segue il bilancio Bilancio_Previsione 2010.pdf

chiudiamo con il piano investimenti Piano_Investimenti_2010.pdf

Piano triennale Lavori Pubblici, schede Piano Triennale LL.PP. 2010-2012 - vers. 19.xls

Un aiuto alla lettura ed interpretazione del bilancio comunale lo possiamo trovare nell'ultima delibera della Corte dei conti<\p>

584_san_lazzaro_di_savena.pdf

La Corte dei conti segnala al Comune che è necessario ridurre le spese di personale,

visto che ha accertato

"comportamenti difformi dalla sana gestione finanziaria"

e la giunta cosa fa, ovviamente aggiunge un nuovo dirigente, aumentando la spesa per i dirigenti di 118.510,00 € l'anno.
Commento da massimo bertuzzi su 27 Gennaio 2010 a 22:57
Presentata la proposta di bilancio per l'anno 2010

cominciamo con la relazione Relazione_Programmatica2010_2012.pdf

segue il bilancio Bilancio_Previsione 2010.pdf

chiudiamo con il piano investimenti Piano_Investimenti_2010.pdf

Piano triennale Lavori Pubblici, schede Piano Triennale LL.PP. 2010-2012 - vers. 19.xls

Un aiuto alla lettura ed interpretazione del bilancio comunale lo possiamo trovare nell'ultima delibera della Corte dei conti<\p>

584_san_lazzaro_di_savena.pdf

La Corte dei conti segnala al Comune che è necessario ridurre le spese di personale,

visto che ha accertato

"comportamenti difformi dalla sana gestione finanziaria"

e la giunta cosa fa, ovviamente aggiunge un nuovo dirigente, aumentando la spesa per i dirigenti di 118.510,00 € l'anno.
Commento da massimo bertuzzi su 2 dicembre 2009 a 23:58
Convocazione Assemblea Generale dei soci.

E’ convocata per il giorno

2 dicembre 2009 alle ore 20,30 presso la sala di città, palazzo municipale

l’assemblea ordinaria degli associati per discutere il seguente Ordine del giorno –

1)Relazione semestrale sulle nostre iniziative consiliari ed impegni futuri –
2)Le nuove normative di legge, che disciplinano l’esercizio finanziario delle
Associazioni, determinano per le cariche associative una più stringente
responsabilità dal punto di vista amministrativo, che ha come conseguenza diretta
un maggiore onere in termini di tempo da dedicare alla tenuta dei registri contabili
oltre a richiedere specifiche competenze per i vari adempimenti amministrativi.
Si sottopone quindi ai soci la possibilità di continuare la nostra attività
politico/associativa e di promozione sociale, con una forma organizzativa più
leggera, ovvero sotto la sigla utilizzata in campagna elettorale “Noi Cittadini” -
Lista Civica San Lazzaro di Savena –.
3) Presentazione del bilancio –
4)Varie ed eventuali –



L'informazione di Bologna 20.11.09

Appello sui nuovi progetti : Urbanistica ,La Legacoop chiama i sindaci

Nei prossimi giorni, Matteo Lepore, responsabile area sviluppo territoriale di Legacoop Bologna, incontrerà i sindaci dei Comuni della Valle dell’Idice (Castenaso, Ozzano e San Lazzaro) per esprimere la «forte preoccupazione della cooperazione sullo stato della pianificazione urbanistica». L’obiettivo, si legge in una nota, è «di proporre un quadro il più possibile certo di regole,
anche alla luce della nuova Legge regionale 6/09, e proporci come partner solidi e radicati nel territorio per l’edificazione della città pubblica». In questa fase alcuni Comuni, per primi quelli della Valle dell’Idice, «stanno predisponendo i POC con approcci a volte diversi da comune a comune, nonostante i PSC siano stati elaborati in forma associata - prosegue Lepore -. Rileviamo purtroppo una propensione eccessiva dei Comuni, in conseguenza alla crisi della finanza locale, a fare cassa e a operare sulle aree come i principali operatori immobiliari del territorio». In questo momento di particolare crisi economica, Legacoop Bologna ritiene «necessaria una politica che, al contrario, sostenga l’occupazione attraverso la promozione delle opportunità che i nuovi strumenti urbanistici possono dispiegare per gli operatori locali. Pensiamo che questo sia l’unico modo anche per scongiurare il rischio di inquinare il mercato con l’ingresso di operatori le cui disponibilità non sempre risultano di chiara provenienza .
Commento da massimo bertuzzi su 4 Novembre 2009 a 22:15

Commento da massimo bertuzzi su 27 Settembre 2009 a 22:38

Commento da noi cittadini su 19 Settembre 2009 a 15:09

Come potete vedere dalle linguette di scelta, abbiamo cominciato ad apportare qualche modifica a questo sito, qualche raggruppamento, ma soprattutto abbiamo inserito due nuove pagine Consiglio e Consigliere dove verranno caricati gli aggiornamenti "istituzionali" siamo appena all'inizio e ci stiamo lavorando ma a breve l'aggiornamento sarà completato.
Commento da massimo bertuzzi su 16 Settembre 2009 a 21:28

Commento da noi cittadini su 17 Giugno 2009 a 17:32


Fac simile scheda elezioni comunali
scheda.pdf
Programma elettorale

Programmaelettorale_NoiCittadini.pdf


Volantino elettorale

volantino1.pdf

Statuto associazione AttoCostitutivo_statuto_.pdf


Volantino 600.000 euro SeicentomilaA4.pdf

Volantino raccolta firme FirrmeA4.pdf
Commento da noi cittadini su 9 Giugno 2009 a 16:11

A S. Lazzaro l’alternativa è possibile.
Quest’ultimo mese di campagna elettorale  l'abbiamo trascorso per le strade a cercare  il contatto diretto con i cittadini, infatti ci siamo costituiti come lista civica proprio per questo motivo : per dare voce ai bisogni reali dei cittadini, invitandoli a partecipare attivamente alla vita amministrativa del nostro territorio, senza l'ormai inquietante e inopportuna presenza  di partiti o gruppi di potere. La strada e i nostri concittadini sanlazzaresi, che si sono resi disponibili a sostenere questo percorso CIVICO, sono stati gli unici strumenti a disposizione per raggiungere la gente, non abbiamo avuto finanziamenti al di fuori dei versamenti volontari dei sanlazzaresi, i giornali ci hanno lasciato in disparte per dare spazio a Macciantelli e a ognuna delle sue molteplici e variopinte performances o alla Raisi e alla sua storicamente inoffensiva opposizione ( a San Lazzaro PD e PDL hanno dimostrato ampiamente di differire solo per la lettera L e di convergere invece in ogni occasione in scelte a scapito del territorio e dei cittadini).
Vogliamo girare pagina, vogliamo dimostrare che il cambiamento è possibile, vogliamo rimettere i cittadini al centro delle scelte politiche, perchè i partiti tradizionali non riescono più ad interpretarne i bisogni, in quanto lavorano  esclusivamente attraverso  i propri  esponenti per gli interessi del partito stesso.
Il nostro percorso è diverso,  siamo nati dal basso, dai comitati, da chi voleva impegnarsi sul territorio per contribuire  al bene comune senza interessi nè economici, nè di partito, da chi pensa che i cittadini non siano sudditi,  ma i principali attori della politica locale e debbano riappropriarsene. Vogliamo che tutti i cittadini abbiano voce e possano decidere finalmente quali scelte fare per la propria città, tornando a sentire San lazzaro come casa propria.
La strada della partecipazione,  continueremo a percorrerla anche dopo le elezioni a prescindere dal risultato che otterremo utilizzando gli strumenti che ci hanno consentito fino ad ora di avere un contatto diretto con i nostri concittadini: assemblee aperte e partecipate, web forum e posta elettronica;  stiamo pensando  anche alla pubblicazione di un periodico che consenta il contatto diretto tra  i consiglieri  comunali che saranno eletti ed i cittadini.
Le principali tematiche che abbiamo promosso ed inserito nel nostro programma, come la lotta al consumo di territorio  contro l'inutile ulteriore urbanizzazione, la lotta agli sprechi dell'amministrazione, la valorizzazione della vocazione agricola del  comune, la creazione di filiere produttive e distributive brevi e la  partecipazione  dei cittadini come metodo per fare politica, intendono essere un punto di partenza della nostra azione per sviluppare insieme il futuro di San Lazzaro.
L'alternativa è possibile, i tempi sono maturi per il cambiamento, per riappropriarsi della città e del nostro futuro, sosteneteci daremo vita insieme a qualcosa di energico, di vitale e di vero, per fare   insieme  le scelte migliori per la nostra città
Massimo Bertuzzi



Commento da massimo bertuzzi su 11 Maggio 2009 a 22:26
Nasce
L'ASSOCIAZIONE NOI CITTADINI

E' stata costituita l'associazione “noi Cittadini” con l'obiettivo di promuovere l'impegno civico dei cittadini e la partecipazione alle scelte ed alla vita amministrativa di San Lazzaro.
In questo comune infatti nonostante i buoni propositi iniziali, favorire la partecipazione attiva dei cittadini, amministrazione attenta alle piccole cose, si è sempre di più affermata una politica amministrativa lontana dalle esigenze dei cittadini e sempre più attenta alle richieste dei grandi gruppi di interesse, attenzione che si è concretizzata con l’adozione di un piano urbanistico che premia le lobbies dei costruttori, privati o cooperative che siano.
Questa associazione, che ha già nel nome “noi cittadini” la finalità principale, riportare cioè la cittadinanza al ruolo di attore principale nell’amministrazione della città, si propone le seguenti finalità:
- avviare azioni di cittadinanza attiva e promuovere la partecipazione dei cittadini alle scelte ed alla vita amministrativa del Comune di San Lazzaro;
- contribuire alla crescita e diffusione della sensibilità civica e dell’identità di comunità tra i cittadini;
- promuovere e sostenere iniziative volte a migliorare la qualità della vita, tutelare i diritti dei cittadini e favorire condizioni più qualificate di convivenza e coesione sociale;
- operare per uno sviluppo urbanistico non espansivo e non consumistico del territorio nella ricerca di una qualità urbana dell’esistente e di un armonico rispetto fra gli insediamenti umani e l’ambiente naturale;
- suscitare e rappresentare istanze che nell’interesse degli abitanti di San Lazzaro coniughino la ricerca del benessere individuale con il raggiungimento di finalità collettive condivise;
- sviluppare azioni di impegno civile (incontri, dibattiti, convegni, attività formative ed editoriali) come stimolo, proposta e verifica verso le istituzioni in coerenza con le finalità e gli obiettivi associativi;
- attivare forme di collaborazione e supporto reciproco con associazioni, comitati e gruppi di cittadini che perseguano analoghi obiettivi per il bene della comunità locale nel suo insieme.

Per contattare l’associazione
email: noi.cittadini.sanlazzaro@gmail.com
web: http://sanlazzaroxnoi.ning.com/
tel.: 347 21 67 245
Atto costitutivo e statuto dell'associazione AttoCostitutivo_statuto_osc.pdf
Modulo di adesioneRichiesta di Adesione.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 5 Aprile 2009 a 15:33
L'associazione "Noi Cittadini" aderisce alla campagna nazionale
"Stop al consumo di territorio"


Il Manifesto Nazionale di Stop al consumo di territorio da stampare e diffondere
Manifesto nazionale STOP.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 29 Marzo 2009 a 22:20

Commento da massimo bertuzzi su 22 Marzo 2009 a 10:25
Nasce
L'ASSOCIAZIONE NOI CITTADINI

E' stata costituita l'associazione “noi Cittadini” con l'obiettivo di promuovere l'impegno civico dei cittadini e la partecipazione alle scelte ed alla vita amministrativa di San Lazzaro.
In questo comune infatti nonostante i buoni propositi iniziali, favorire la partecipazione attiva dei cittadini, amministrazione attenta alle piccole cose, si è sempre di più affermata una politica amministrativa lontana dalle esigenze dei cittadini e sempre più attenta alle richieste dei grandi gruppi di interesse, attenzione che si è concretizzata con l’adozione di un piano urbanistico che premia le lobbies dei costruttori, privati o cooperative che siano.
Questa associazione, che ha già nel nome “noi cittadini” la finalità principale, riportare cioè la cittadinanza al ruolo di attore principale nell’amministrazione della città, si propone le seguenti finalità:
- avviare azioni di cittadinanza attiva e promuovere la partecipazione dei cittadini alle scelte ed alla vita amministrativa del Comune di San Lazzaro;
- contribuire alla crescita e diffusione della sensibilità civica e dell’identità di comunità tra i cittadini;
- promuovere e sostenere iniziative volte a migliorare la qualità della vita, tutelare i diritti dei cittadini e favorire condizioni più qualificate di convivenza e coesione sociale;
- operare per uno sviluppo urbanistico non espansivo e non consumistico del territorio nella ricerca di una qualità urbana dell’esistente e di un armonico rispetto fra gli insediamenti umani e l’ambiente naturale;
- suscitare e rappresentare istanze che nell’interesse degli abitanti di San Lazzaro coniughino la ricerca del benessere individuale con il raggiungimento di finalità collettive condivise;
- sviluppare azioni di impegno civile (incontri, dibattiti, convegni, attività formative ed editoriali) come stimolo, proposta e verifica verso le istituzioni in coerenza con le finalità e gli obiettivi associativi;
- attivare forme di collaborazione e supporto reciproco con associazioni, comitati e gruppi di cittadini che perseguano analoghi obiettivi per il bene della comunità locale nel suo insieme.

Per contattare l’associazione
email: noi.cittadini.sanlazzaro@gmail.com
web: http://sanlazzaroxnoi.ning.com/
tel.: 347 21 67 245
Atto costitutivo e statuto dell'associazione AttoCostitutivo_statuto_osc.pdf
Modulo di adesioneRichiesta di Adesione.pdf
Commento da massimo bertuzzi su 22 Marzo 2009 a 10:25
Elezioni in avvicinamento, e il sindaco di San Lazzaro ha individuato l'avversario (o come va di moda dire il competitor), che non è la candidata del PDL come si potrebbe pensare, ma è la nascente lista civica. Quella lista che sta nascendo dai vari comitati che sono nati negli ultimi anni a San Lazzaro, quei comitati che hanno costituito l'opposizione, quella vera, nel nostro comune, perché al di là delle schermaglie di facciata, quando si parla di cose serie, come l'approvazione del P.S.C. sanlazzarese (Piano Speciale di Cementificazione) il PDL si è subito dichiarato pronto a sostenere la giunta.
Per questo quindi Macciantelli ha cominciato a prestare molta attenzione al nostro lavoro e tanto ha detto e tanto ha fatto che è riuscito a conquistare uno spazio nella pagina principale del quotidiano la repubblica ed. Bologna
. QUI il link e Repubblica_Macciantelli_5_3_90001.pdfQUI il file da scaricare.
Articolo che la dice lunga sul concetto di democrazia e di partecipazione del nostro sindaco, di seguito la nostra risposta.

Il Sindaco di San Lazzaro, Marco Macciantelli, ha recentemente scritto sulla prima pagina di Repubblica un interessante articolo dal titolo “Il Comitatismo uccide il civismo”.
Anche in questa occasione il nostro Sindaco ricorre alla sociologia per spiegare in termini del tutto negativi lo sviluppo di questo fenomeno che nella sua Città conta la presenza di numerosi Comitati (almeno cinque), tutti nati nel corso del suo mandato.
E’ del tutto evidente che lui non prende minimamente in considerazione la possibilità che il fiorire di queste spontanee forme di auto organizzazione dei cittadini, in qualche modo potrebbero essere riconducibili al suo modo di gestire la Città e quindi di conseguenza analizza il fenomeno facendo proprie le tesi e gli studi di eminenti esperti della materia per allontanare da sè ogni sospetto di concausa.
Il mio punto di vista di semplice cittadino e di promotore di uno dei comitati, “Insieme per San Lazzaro”, nato dopo l’assemblea in sala di Città del 24 ottobre 2007, non si avvale della sociologia per spiegare le ragioni che spingono noi cittadini a ricorrere a queste forme spontanee di auto organizzazione, necessarie per sostenere e rendere pubbliche le nostre ragioni.
Quando un Sindaco rappresenta solo il proprio partito o i partiti della coalizione che lo ha eletto (io sono un elettore di quella coalizione), invece di proporsi come il Sindaco dell’intera comunità, crea un fossato tra cittadini e Istituzioni.
Quando per gli Amministratori della cosa pubblica, i cittadini cessano di essere il punto di riferimento per uno sviluppo armonico della comunità, rispettoso del territorio e dell’ambiente e vengono sostituiti dai “Consorzi Temporanei di Impresa”, (vedi CIVIS), dai costruttori di case e della grande distribuzione, interessati solo ad ottenere una crescita speculativa della Città, si uccide la funzione civica dell’Istituzione Comunale.
Quando anziché favorire un reale processo di partecipazione dei cittadini alla formazione delle decisioni si contrabbanda come “percorso partecipativo” una burocratica convocazione di assemblee il cui solo scopo è di mettere i cittadini al corrente delle decisioni già prese, (vedi il PSC) e di far risultare sulla carta che si è adempiuto a tutti gli obblighi formali previsti, si uccide nella gente la voglia di partecipare civicamente alla gestione della cosa pubblica.
Quando chi dovrebbe istituzionalmente svolgere il proprio importantissimo ruolo di opposizione e di controllo, abdica a questo compito a favore di una tranquilla routine e

Salviamo il paesaggio

Forum Italiano dei Movimenti Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori

Sabato 29 Ottobre abbiamo dato vita formalmente ad un nuovo importante soggetto nazionale: il Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio e al contemporaneo avvio della nuova campagna nazionale "Salviamo il Paesaggio, Difendiamo i Territori".

Il resoconto della giornata su questo link

mentre su questo link la registrazione filmata degli interventi principali

© 2019   Creato da massimo bertuzzi.   Tecnologia

Badge  |  Segnala un problema  |  Termini del servizio

Privacy Policy